730/2022 - Caf Gussone

Vai ai contenuti
Modello 730/2022
È nuovamente tempo di 730!!!
Come ogni anno siamo pronti a ricevere i nostri affezionati clienti e conoscerne di nuovi!
Siamo contentissimi di essere ormai da anni un punto di riferimento per i tantissimi contribuenti di Centocelle e non solo!
Come per le ultime due campagne 730 anche quest'anno riceveremo esclusivamente su appuntamento, sia per evitare assembramenti in studio ed in sala d'aspetto, sia perchè come soluzione è stata molto apprezzata da tutti voi e questo ci fa piacere.
Fino a diverse disposizioni vi chiediamo di venire muniti di mascherina bene indossata e seguire questi consigli:
  • Venire all'orario dell'appuntamento, non prima e non dopo onde evitare attese e disguidi con altri clienti;
  • Venire singolarmente per poter mantenere le distanze di sicurezza nella stanza;
  • Venir muniti di tutta la documentazione necessaria in fotocopia, se sapete di non aver tutto aspettate a prendere l'appuntamento in quanto la dichiarazione verrà elaborata al momento e non dovrete tornare quindi la mancanza di un documento potrebbe diventare problematico.

Scarica la lista della documentazione più
comune per la compilazione del Modello 730/2022


Fissa il tuo appuntamento chiamando allo
0689513975
Scadenza per la presentazione del modello 730
La scadenza 730, ovvero la data entro cui deve avvenire la presentazione 730, è il:
30 settembre a un CAF dipendente o a un professionista abilitato.
Le novità del modello 730/2022

Agevolazioni in busta paga per i lavoratori dipendenti
Una delle principali novità  riguarda il bonus (ex Renzi). Infatti, a partire dal 1° gennaio continuerà ad essere percepito dai contribuenti con redditi fino a 28.000 euro, mentre l’ulteriore detrazione per i redditi fino a 40.000 euro è stata abrogata. Quindi:
  • Ci saranno aumenti fino a 1.200 euro in busta paga per i lavoratori dipendenti con redditi fino a 28.000 euro;
  • è prevista una detrazione decrescente per i redditi da lavoro dipendente e assimilati per i redditi compresi tra i 28.000 e i 40.000 euro.

Bonus prima casa per gli Under 36
Grande opportunità garantita per gli Under 36 da gennaio. Si tratta dell’agevolazione per favorire “l’autonomia abitativa” dei giovani: per coloro che vogliono acquistare la prima casa è’ possibile la fruizione in dichiarazione del credito d’imposta maturato. All’agevolazione potranno accedere tutti i cittadini che non hanno ancora compiuto i 36 anni di età nell’anno solare in cui si stipula il rogito e che non abbiano un ISEE ordinario o corrente superiore ai 40 mila euro.

Superbonus 110% per abbattimento delle barriere architettoniche
Dall’anno d’imposta 2021,  per le spese per l’abbattimento delle barriere architettoniche sostenute congiuntamente agli interventi sismabonus e ecobonus, è possibile fruire dell’aliquota maggiorata del 110%.

Colonnine di ricarica
Per l’acquisto e posa in opera di strutture di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica in edifici unifamiliari eseguite congiuntamente agli interventi superbonus il limite di spesa è pari a 2.000 euro se eseguite dal 1° gennaio 2021.

Bonus edilizi
Per quanto riguarda i bonus edilizi, oltre a quelli sopracitati troviamo il recupero di patrimonio edilizio. In tal caso è possibile fruire della detrazione prevista per recupero di patrimonio edilizio anche per quanto riguarda le spese di sostituzione di gruppi elettrogeni di emergenza già esistenti con generatori a gas di ultima generazione.

Comparto sicurezza
Per quanto riguarda la detrazione spettante agli appartenenti al comparto sicurezza il limite massimo è aumentato a 609,50 euro.

Innalzamento della soglia per le spese veterinarie
Relativamente alle spese veterinarie, la soglia massima è stata innalzata a 550 euro, cifra per cui è possibile poi fruire di una detrazione: ricordiamo che queste spese possono essere portate in detrazione nel modello 730 per importi superiori a 129,11 euro.

Bonus Musica
Debutta il Bonus Musica, la detrazione per l’iscrizione e l’abbonamento di bambini e ragazzi tra i 5 e 18 anni a scuole di musica, conservatori e cori, bande e scuole di musica riconosciute, che spetta per un importo fino a 1.000 euro se il reddito complessivo familiare non supera i 36.000 euro.

Locazioni brevi
Per le locazioni brevi, il regime è applicabile solo ai contribuenti che destinano a locazione non oltre quattro immobili.
Diversamente, l’attività di locazione da chiunque esercitata si presume svolta in forma imprenditoriale. Pertanto, se, nel corso del 2021, sono stati destinati a locazione breve più di 4 appartamenti, non può essere utilizzato il modello 730, ma va utilizzato il modello REDDITI PF.

Bonus mobili
Il limite massimo per le spese per cui è possibile usufruire della relativa detrazione è stato innalzato a 16.000 euro.

Altri bonus
La legge bilancio 2022 ha introdotto un contributo idrico (bonus rubinetti) per spese relative a sostituzione di rubinetti e sanitari. Può essere richiesto da maggiorenni residenti in Italia, nonché proprietari di abitazione o titolari di altri diritti reali o personali di godimento, che risultano già registrati alla data di presentazione dell’istanza, o per edifici esistenti o per singole unità immobiliari.
Correzioni

In caso di errori, il contribuente può rivolgersi a chi ha prestato l’assistenza fiscale e, a seconda del tipo di correzione da apportare si potrà presentare:
  • un modello 730 rettificativo nel caso in cui l’errore sia commesso dal soggetto che ha prestato l’assistenza fiscale.
  • un modello 730 integrativo (maggior credito, minor debito o imposta invariata) nel caso in cui il contribuente si accorga di non aver fornito tutti gli elementi da indicare nella dichiarazione.
  • un modello Redditi PF (maggior debito, minor credito) nel caso in cui il contribuente si accorga di non aver fornito tutti gli elementi da indicare nella dichiarazione.

Le correzioni sopra indicate possono essere presentate entro:

  • il 25 ottobre per il modello 730 integrativo;
  • il 30 novembre per il modello Redditi PF 2021;
  • il termine previsto per la presentazione del modello Redditi relativo all’anno successivo (dichiarazione integrativa);
  • il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione (dichiarazione integrativa art. 2 comma 8 D.P.R. 322/1998).
E' la tua prima dichiarazione dei redditi e non sai dove mettere le mani? Non preoccuparti, è successo a tutti! Compila il modulo sottostante in modo da poterti poi rivolgere presso i nostri uffici già preparato!







CAF Gussone Società a responsabilità limitata semplice
Codice Fiscale e Partita Iva 14377971008 - REA RM1516476
Sede legale Via Giovanni Gussone, 32/34 00171 Roma
Tutte le immagini sono dei loro rispettivi proprietari - Caf Gussone © justAndy 2022
Torna ai contenuti